Poncho: never without

:: by MICOL UBERTI ::

Se vivi a Milano, ci hai fatto il callo: le temperature possono variare da un momento all’altro, soprattutto nelle mezze stagioni (che pare esistano ancora, anche se evidentemente si manifestano d’improvviso dal mattino alla sera!) e così è sempre saggio prevedere un outfit a strati, portando con sé qualcosa di più caldo per il pomeriggio inoltrato. Ieri, ad esempio, in pochissimo tempo è salito un vento fortissimo e freddo che mi ha sconvolta! Io sono molto (sottolineo: MOLTO) freddolosa, anche se amo l’inverno, e così ho ringraziato il cielo di avere con me un caldissimo poncho in puro cashmere, che mi ha scaldato il corpo… ed il cuore. E’ uno di quei capi strategici che non può mancare mai nel guardaroba di una donna: caldo, morbido, di stile e soprattutto comodo da portare con sé anche nel momento in cui non lo si indossa. Non pesa certo molto, caratteristica non trascurabile per chi, come me, è abituato ad andare in giro con mille cose in borsa, riviste di moda sotto braccio, portatutto con i trucchi di emergenza, reflex e, ovviamente, l’immancabile thermos pieno di caffè americano o tè verde. Il mio poncho, poi, ha un dettaglio che amo: è incorniciato da un pizzo che lo rende chic pur nella sua estrema semplicità. Ah, quanto lo adoro! Io l’ho scelto nella versione grigio scuro perché è un colore che mi fa pensare alle giornate di dicembre in cui il freddo fuori dona alla città una strana luce, che però fa venir voglia di coccole, cioccolata calda e vecchi film da guardare per l’ennesima volta avvolti in una copertina sul divano. Che bello!